Factorympresa turismo
21 Mag 2018

Factorympresa turismo

21 Mag 2018

VENTO D’ITALIA, la piattaforma digitale per l’accoglienza dei turisti cinesi, è tra i vincitori del FactorYmpresa Turismo 2018, il programma promosso dal Ministero dei Beni Culturali, e gestito da Invitalia, per individuare e premiare le startup in grado di innovare la gestione del turismo nelle Top Italian Destinations.

Il progetto Vento d’Italia propone la prima guida interattiva digitale che racconta il patrimonio culturale, paesaggistico e museale ai turisti cinesi, nella loro lingua e attraverso il loro canale comunicativo per eccellenza: il social network WeChat. Il progetto, già partito a Roma attraverso l’installazione di Codici QR, si propone, grazie al riconoscimento del MiBACT e di Invitalia di portare il suo potenziale innovativo nelle Top Destination Italiane.

L’Accelerathon, fase finale del FactorYmpresa, si è svolto il 17 e 18 maggio a Napoli dopo un workshop che ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Francesco Taminassi, Dirigente alle Politiche del Turismo MiBACT, Nino Daniele, Assessore alla cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Andrea Miccio, Responsabile Area Imprenditorialità di Invitalia e Francesco Palumbo, Direttore Generale Turismo del MiBACT.

In una full immersion di 36 ore, nella meravigliosa Sala dei Baroni del Maschio Angioino, 20 startup selezionate da Invitalia attraverso una call nazionale, si sono sfidate a suon di progetti innovativi, con il supporto di tutor e mentor Invitalia. Obiettivo: accelerare lo sviluppo dei loro progetti sui temi relativi a Smart city, Mobilità e Accoglienza.

Al termine della sfida, una giuria composta da Marta Fallani, Responsabile della Direzione Attività Economiche e Turismo del Comune di Firenze, Francesco Taminassi e Concetta Granato, ha premiato le 10 migliori startup, tra cui Vento d’Italia, con 10.000 euro.

Il 23 marzo, il Town Meeting di Firenze, con una sorta di grande “brainstorming” tra più di 100 stakeholder, si era espresso sul tema della gestione dei flussi turistici nelle città italiane più visitate, facendo emergere criticità, fabbisogni e possibili soluzioni per definire i temi attorno ai quali costruire la gara tra le idee imprenditoriali, e allargando la sottoscrizione delle Top Italian destinations, oltre a Roma, Milano, Firenze e Venezia, anche alla città di Napoli, ospite dell’Accelerathon.

Per ulteriori informazioni:

 

Leave a comment
More Posts
Comments
Comment