MERCATO TURISTICO CINESE: ANALISI SWOT DELLA DESTINAZIONE ITALIA
29 Mag 2018

MERCATO TURISTICO CINESE: ANALISI SWOT DELLA DESTINAZIONE ITALIA

29 Mag 2018

Con riferimento al primo bimestre 2018, i dati ISTAT e Banca d’Italia confermano il trend positivo del settore turistico in Italia. Un settore che oggi vale il 12% del PIL e che con un’adeguata promozione del brand Italia all’estero, potrebbe diventare il volano della nostra economia.

Se ci focalizziamo sul turismo cinese, ovvero sul più grande mercato turistico al mondo sia in termini di spesa che in numero di viaggiatori (dati UNWTO), l’Italia ha molta strada da fare su accoglienza, visibilità, digitalizzazione e sicurezza.

Nel Rapporto congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2017 su Cina e Hong Kong, pubblicato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, viene presentata un’analisi SWOT della destinazione “Italia” che evidenzia come le principali problematiche siano legate a una incapacità di comunicare l’immagine e la cultura dell’Italia sui canali cinesi:

Nel report Flussi turistici: Cina verso l’Italia, redatto dalla Farnesina e pubblicato nel luglio 2017, si legge che “il turismo individuale è di particolare interesse per l’Italia in quanto mediamente tali viaggiatori si fermano nel nostro Paese per un numero maggiore di notti e hanno una maggiore propensione alla spesa (inclusi hotel e cibo)” e che le piattaforme digitali “costituiscono il futuro del turismo individuale cinese”. Per promuovere un turismo individuale a discapito di quello di gruppo, tuttavia, è fondamentale che offerta, comunicazione e servizi proposti siano in linea con le richieste e le aspettative dei visitatori.

Vento d’Italia, la piattaforma digitale per l’accoglienza dei turisti cinesi, racconta il patrimonio culturale italiano ai turisti cinesi nella loro lingua e all’interno del loro canale comunicativo più diffuso, il social network WeChat. Comunicare l’immagine dell’Italia è fondamentale non solo per sviluppare un turismo individuale e sostenibile che abbia benefici sul territorio, ma anche per promuovere le eccellenze del Made in Italy che, ad oggi, non hanno adeguata visibilità in Cina.

Il FactorYmpresa 2018, programma promosso dal Ministero dei Beni Culturali, e gestito da Invitalia, per individuare le startup in grado di innovare la gestione del turismo nelle Top Italian Destinations, in occasione dell’Accelerathon di Napoli del 17 e 18 maggio, ha premiato Vento d’Italia tra le 10 migliori startup nel settore turistico.

Continuiamo a lavorare, con grande entusiasmo, per raccontare l’Italia ai turisti cinesi!

 

Per saperne di più:

– Farnesina, InfoMercatiEsteri:
http://www.infomercatiesteri.it/turismo_out.php?id_paesi=122

– Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Agenzia Nazionale del Turismo, Cina e Hong Kong. Rapporto Congiunto. Ambasciate/ Consolati/ENIT 2017:
http://www.esteri.it/mae/pdf_paesi/asia/cina.pdf

– FactorYmpresa Turismo 2018:
https://www.invitalia.it/chi-siamo/area-media/notizie-e-comunicati-stampa/turismo-nelle-top-destinations-italiane-ecco-i-10-progetti-premiati-da-mibact-e-invitalia

Condividi con:
Leave a comment
More Posts
Comments
Comment
Twitter
LinkedIn