Continuiamo il dialogo con la provincia dell’Hubei in occasione della Mostra dedicata alla Cultura Chu
29 Giu 2018

Continuiamo il dialogo con la provincia dell’Hubei in occasione della Mostra dedicata alla Cultura Chu

29 Giu 2018

Il 28 Giugno la Cultura Chu é stata protagonista alla Biblioteca nazionale centrale di Roma, giornata dedicata alla mostra del patrimonio immateriale della provincia dell’Hubei che prosegue il suo viaggio verso Praga e Budapest con il patrocinio del Dipartimento di Promozione e del Dipartimento Culturale della provincia dell’Hubei. Grazie al supporto dell’Ambasciata cinese in Italia e a Vento d’Italia – la piattaforma digitale per l’accoglienza dei turisti cinesi – la giornata è stata un momento di scambio culturale e l’inizio di un dialogo istituzionale. Ad accogliere la delegazione della provincia dell’Hubei presieduta dalla Direttrice Wang Yanling c’erano Carlo Capria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministro Plenipotenziario Antonio Morabito, l’ex Console Generale d’Italia a Chongqing Sergio Maffettone, il dr. Pasqualino Avigliano, delegato del Direttore della Biblioteca nazionale centrale di Roma e Elisa Morsicani, CEO di Italian lifestyle azienda promotrice di Vento d’Italia.

La giornata si è aperta con due spettacoli inseriti dall’UNESCO nella lista dei patrimoni culturali immateriali dell’umanità: l’Opera di Pechino e il Kung Fu Wudang e con l’intervento di apertura del Consigliere culturale dell’Ambasciata Cinese in Italia, Sig.ra Xu,  che ha sottolineato l’importanza della mostra e la ricchezza culturale che si sviluppa lungo il Fiume Azzurro.

Il delegato del Direttore della Biblioteca nazionale centrale, il dr. Avigliano ha salutato i presenti descrivendo il fondo orientale composto da 20 mila volumi tra cui manoscritti illustrati risalenti all’attività missionaria dei gesuiti in Cina tra XVI e XVIII secolo.

La Direttrice del Dipartimento culturale della provincia dell’Hubei aprendo la mostra ha riflettuto sull’esperienza di Marco Polo come primo ambasciatore tra l’Est e l’Ovest, iniziatore ideale della ricca e proficua relazione diplomatica tra Italia e Cina che si rafforza tutt’oggi nell’evolversi del progetto della Nuova Via della Seta.

La delegazione degli artisti arrivati dall’Hubei ha proposto agli ospiti 15 patrimoni immateriali rappresentando la vivacità culturale della provincia che si estende lungo il Fiume Azzurro. La Delegazione cinese, gli ospiti italiani e gli oltre trecento appassionati di arte e cultura cinese hanno avuto modo di avvicinarsi alla Cultura Chu apprezzando la ricchezza e l’unicità che essa rappresenta.

Italian lifestyle, come giornalmente accoglie digitalmente centinaia di turisti cinesi con la piattaforma Wechat Vento d’Italia raccontando il patrimonio materiale e immateriale italiano, é lieta di aver contribuito all’accoglienza e alla diffusione la cultura Chu co-organizzando il ricco scambio culturale di questa giornata.

Buon viaggio Europeo alla delegazione della Direttrice Yanling e a presto, magari ci rivedremo nella provincia dell’Hubei con una delegazione tutta italiana.

Leave a comment
More Posts
Comments
Comment