I turisti del futuro: l’avanzata degli under-30

La scorsa settimana vi avevamo lasciato con una domanda: chi saranno i turisti del futuro?
Dalla scomposizione demografica dei turisti cinesi in viaggio nel 2018 si evince che circa il 30% di questi appartengono alla categoria under-30.

Nel 2020:

  • In occasione del Labour Day, nel mese di maggio, circa il 50% delle prenotazioni per pacchetti vacanze su Ctrip sono state effettuate dalla categoria under-30
  • In occasione della Golden Week di ottobre, questo numero è salito sino al 60%.

La CEO di Ctrip Jane Sun descrive questi turisti come “giovani millennials cinesi, esperti in esperienze di viaggio e capaci di parlare più lingue”. Quali saranno i loro desideri di viaggio? Jane Sun prevede una rinnovata attenzione verso i piccoli gruppi, con giovani turisti interessati a sperimentare nuovi itinerari personalizzati con la massima spontaneità e flessibilità. Una tipologia di turismo che si avvicina quindi alle preferenze dei Free Independent Traveller (FIT), alla ricerca di esperienze autentiche in mete meno battute. Questa ricerca dell’International Luxury Travel Monitor analizza come i millennials di tutto il mondo influenzeranno e cambieranno il settore travel nell’era post-Covid.

L’offerta attualmente sul mercato si adatta a questo nuovo target e alle sue esigenze?